I laghi alpini

Acque cristalline che riflettono tutta la bellezza delle Orobie

Le rocce in gran parte calcaree del territorio di Altobrembo non favoriscono la formazione di un elevato numero di laghi alpini, ma i pochi che troviamo sono davvero incantevoli, soprattutto i piccoli laghetti naturali, nascosti tra le vette delle montagne.

 

LAGHETTI PER DIVERTIRSI CON TUTTA LA FAMIGLIA

Alle basse quote troviamo due aree molto frequentate nel periodo estivo, grazie alle acque cristalline che regalano momenti di fresco relax, incastonate in aree naturalistiche mozzafiato e comodamente raggiungibili in auto, adatte a tutta la famiglia:

 

 

LAGHI ALPINI IN QUOTA

Nascosti tra i versanti delle montagne si trovano incantevoli laghetti, o dighe artificiali, che regalano panorami unici.

  • I Laghetti di Ponteranica
    Una delle più classiche escursioni che partono dai Piani dell’Avaro o in alternativa dal Passo San Marco, entrambi itinerari non eccessivamente faticosi, permettono di raggiungere gli incantevoli laghetti naturali ai piedi del Monte Ponteranica. In una conca naturale troviamo due diversi laghetti, collocati su differenti livelli. Prima incontriamo il più grande dei due, dalla forma a ferro di cavallo e proseguendo pochi passi più in alto appare subito un altro laghetto, leggermente più piccolo.

 

  • Il Laghetto Piazzotti 
    Un altro tra gli itinerari più battuti è quello che porta al Rigufio Benigni, piccolissimo rifugio in quota che sorge accanto all’incantevole laghetto denominato Piazzotti, con le cime delle montagna sullo sfondo in lontananza, sembra proprio di essere a contatto con il cielo, che si riflette in tutte la sua purezza nel piccolo lago alpino.

 

  • Diga di Valmora
    Nascosto ai piedi del Passo San Marco, sorge il lago artificiale Valmora, da cui sgorga il torrente Mora, lungo tutta l’omonima valle, fino a raggiungere il paese di Averara, attraversando prima l’antico e incantevole borgo di Valmoresca.
    Questo lago si può raggiungere con una semplice passeggiata di una ventina di minuti partendo dal Passo San Marco, oppure consigliamo di raggiungere la diga attraverso un percorso storico e antichissimo, il tracciato della Via Mercatorum, che dal paese di Averara risale tutta la vallata e raggiunge l’antica casa cantoniera, oggi Rifugio Ca’ San Marco.

 

  • La pozza al Passo Triomen
    Una sorpresa inaspettata e incantevole… proprio all’incrocio tra il sentiero che sale dai piani dell’Avaro e il Sentiero 101 CAI (Rifugio Benigni-Ca’ San Marco),  questa pozza si mostra agli occhi degli escursionisti, come uno specchio nascosto nell’immenso tappeto di prati verdi, dove si riflette la vetta del monte Triomen.

Guarda anche:

Scopri gli eventi in zona