Sotto il manto della storia: l’antico borgo di Ornica

Una passeggiata nel tempo

Una passeggiata nel tempo, che mostra l’evoluzione delle attività umane in questo piccolo borgo di montagna, che ha saputo attraversare gli eventi della storia, permettendoci ancora oggi di entrare in contatto con una cultura profonda, fatta di grandi sacrifici e solidarietà, che continua a rivolgere lo sguardo verso il futuro.

Le prime notizie di Ornica fanno riferimento ad un villaggio appartenente al Comune dell’antica Valle Averara, posto alla confluenza tra due torrenti. Un abitato che si sviluppa “a quinte”, quasi volesse mostrarsi al visitatore come una scena teatrale.

Partiamo dalla contrada “Fusinetta”, da “fucina”, toponimo che richiama una delle maggiori attività a sostentamento del paese: l’estrazione mineraria e la lavorazione del ferro. Salendo poi lungo l’agevole mulattiera che oltrepassa il torrente Salmurano, in breve raggiungiamo il nucleo del borgo.

La Chiesa Parrocchiale, dedicata a Sant’Ambrogio Vescovo, ebbe l’onore di accogliere San Carlo Borromeo, per ben due volte. Notevole è la volta a crociera della sacrestia, un tempo abside, splendidamente affrescata da Angelo Baschenis. Un altro tesoro della Parrocchiale è il polittico quattrocentesco della bottega del veneziano Cima da Conegliano.

Nel cuore del Borgo Antico, in un dedalo di viuzze, scorgiamo il “Portec di Sancc”, un tempo probabilmente luogo di sepoltura.

Percorrendo la Via Santuario arriviamo all’omonima chiesetta intitolata alla Madonna del Frassino. Le sue origini risalgono al XV secolo, ma le attuali fattezze si devono ad interventi seicenteschi. All’interno si possono notare le pregevoli opere lignee dei Rovelli di Cusio e dei Regazzoni eseguite tra il XVIII e il XX secolo.

 

I NOSTRI CONSIGLI

Per vivere al meglio ogni dettaglio di queste bellezze artistiche e ambientali l’ideale è svolgere la visita con gli animatori locali de Le Terre dei Baschenis!

INFO PERCORSO
Visita culturale su strada asfaltata e centro storico
Percorso all’interno del paese
Lunghezza: 1,5 km
Durata della visita: 2,00 h
Partenza consigliata: 10.00 o 14.30
Periodo consigliato: tutto l’anno
Note: Consigliate scarpe comode

CONTATTI: 348.1842781 – leterredeibaschenis@gmail.com

E’ possibile svolgere il percorso in autonomia, ad eccezione delle visite alle Chiese. 

 

Altri percorsi accompagnati nelle vicinanze:

– Percorso guidato a Valtorta

– Percorso guidato a Cassiglio

Altre attività nelle vicinanze:

– Lago di Cassiglio, area attrezzata Pic-nic

– Visita al mirtilleto (luglio/agosto)

– Attività con Cooperativa “Donne di Montagna”

Guarda anche:

Scopri gli eventi in zona