Caprile Inferiore

Santa Brigida

La contrada di Caprile inferiore (o Caprile basso) si presenta come un gruppo di case addossate l’una all’altra quasi a formare un nucleo fortificato. I documenti non attestano se questa località avesse in passato un ruolo di presidio militare, tuttavia la sua conformazione e la dislocazione all’imbocco della Val Mora lungo l’antica Via Mercatorum che collegava Bergamo con la Valtellina, lasciano supporre che tale ruolo, seppur non in modo ufficiale, fosse comunque esercitato. La struttura dell’antico e poderoso portale in pietra che ancora vi si conserva indica che un tempo il borgo poteva venire facilmente isolato dall’esterno, grazie anche alla probabile presenza di difese murarie.

È plausibile che la funzione difensiva di Caprile inferiore sia stata esercitata in particolare nel corso del medioevo, in concomitanza con le sanguinose faide derivanti dalle lotte guelfo-ghibelline che interessarono anche l’alta Valle Brembana e il territorio della Valle Averara.

Scopri di più sulla Via Mercatorum

VIVI ESPERIENZE: scopri gli itinerari tematici culturali e le visite guidate con gli animatori delle Terre dei Baschenis.

I NOSTRI CONSIGLI

  • Di fronte a Caprile si trova il borgo di Valmoresca, nel comune di Averara, che è uno dei paesi più ricchi di storia, poichè ha ricoperto nei secoli passati un ruolo centrale nella vita dell’intera valle Averara e della Valle Stabina. Da non perdere una visita alla Via Porticata nel centro di Averara, sotto lo sguardo vigile delle antiche Torri. E se siete amanti delle passeggiate, potete raggiungere a piedi i borghi di Caprile e Averara, a circa 45 minuti dal centro di Averara, costeggiando il torrente Valmora.
  • Ripercorri gli antichi sentieri in un itinerario dedicato ai borghi più belli della Valle Averara: clicca qui.

Guarda anche:

Scopri gli eventi in zona